Piscina in terrazza? Si può fare

Se quello che sogni da sempre è avere una bella piscina, ma la tua casa è solo la terrazza non devi disperare. Ora la piscina in terrazza è una realtà e ha anche costi accessibili, compresi tra i 600 a 6000 euro a seconda di dimensioni, marca, modello e materiale. Questo tipo di piscine è prefabbricato, non necessita perciò di un’installazione a livello edilizio, viene semplicemente posata sul terrazzo o nel giardino e può essere tranquillamente utilizzata, dopo averla collegata a un impianto idrico.

Già, perché non bisogna dimenticare che è necessario creare un sistema di fornitura di acqua, oltre che di filtraggio e igienizzazione. Queste ultime vengono approntate attraverso due sistemi principali: skimmer e a canale sfioratore. Il primo consiste nella creazione di fori sul bordo della vasca, che raccolgono l’acqua, la puliscono e la filtrano da sporcizie e impurità (foglie,insetti, polline…) per poi reimmetterla attraverso dei canali posti nella parte bassa della piscina. Il secondo sistema prevede la presenza di canali sfioratori, che portano l’acqua in una vasca di compensazione. Chiaramente quest’ultimo è il più costoso e generalmente viene applicato alle piscine interrate.

Per chi non vuole farsi mancare nulla le piscine per le terrazze e i giardini di questo tipo possono essere dotate di idromassaggio e acqua riscaldata, per poter essere utilizzate anche in inverno, qualora sia disponibile una copertura adeguata. In particolare le minipiscine idromassaggio sono delle vere e proprie SPA che consentono di godere al massimo della propria terrazza, rilassandosi nella quiete della propria casa.

Materiali per le piscine in terrazza

  • Metallo o membrana: sono le classiche piscine prefabbricate che possono essere installate anche autonomamente. Fra tutte sono le meno costose e richiedono poca manutenzione.
  • Liner: sono costruzioni realizzate in mattoni di cemento o polistirolo, a cui si aggiunge uno strato di PVC esterno per preservarne l’isolamento termico.
  • Poliestere: questo materiale consente di dare libero sfogo all’estetica, scegliendo forme di ogni genere, ma nonostante ciò non sono troppo costose. Generalmente le piscine in poliestere sono interrate e non installate all’esterno.
  • Cemento: chiaramente non sono piscine fai-da-te, serve una progettazione e l’ausilio di esperti. Danno ampia libertàò di scelta per le forme e sono anche le più durature, ma comunque piuttosto costose.
  • Inox: sono le più durature e costose in assoluto, in alcuni casi è possibile unire il cemento a una copertura in acciaio.
piscina terrazza

City SPA di Jacuzzi

Come creare il relax in terrazza

Le minipiscine fuori terra possono creare un vero e proprio angolo di benessere e relax nella terrazza. Delle piccole SPA sempre pronte all’uso per un bel bagno caldo rilassante, con tanto di idromassaggio, e magari con temperature non proprio primaverili all’esterno.

Naturalmente qualora si decidesse di installare una minipiscina con idromassaggio sul proprio terrazzo bisognerà effettuare alcune piccole verifiche ovviamente con l’aiuto dell’installatore e di un progettista e geometra. Infatti l’installazione di una piscina sul terrazzo presuppone che il solaio tenga, per evitare che a causa del peso dell’acqua ceda con innumerevoli danno per le abitazioni sottostanti. Qualora il solaio, così com’è, non possa sostenere il peso saranno necessari degli interventi di rafforzamento, per migliorarne la tenuta. Altri aspetti da controllare sono:

  • la possibilità di incassarla o meno a terra, in quest’ultimo caso si dovrà optare per un’installazione fuori terra.
  • La tipologia di superficie del terrazzo, che deve necessariamente essere piana e dura.
  • La posizione migliore per facilitarne la manutenzione.
minipiscina spa terrazza

Minipiscina Softub